Accetta i nostri cookie per fare un uso ottimale del sito web.
Alcune funzioni possono essere eseguite correttamente solo con i cookie.
Per ulteriori informazioni sull'utilizzo dei cookie sul nostro sito web, leggi le nostre politica sulla riservatezza.

Condizioni generali di vendita

1. Emissione dell’ordine

1.1. Un ordine non è accettato fino a quando non viene confermato da noi per iscritto.

1.2. Aggiunte, modifiche o accordi verbali stipulati prima della conclusione del contratto hanno effettivo valore solo dopo la nostra conferma scritta.

2. Diritti di proprietà

2.1. Ci riserviamo il diritto di proprietà e il diritto d'autore su illustrazioni, disegni, schizzi, modelli, descrizioni dei prodotti, calcoli o altri documenti che produciamo. Non possono essere divulgati ad altri senza la nostra specifica approvazione per iscritto e, su richiesta, devono essere restituiti senza indugio.

2.2. Non siamo obbligati nei confronti dell'acquirente a verificare se i diritti tutelati di terzi siano violati dalla presentazione di offerte basate su disegni esecutivi inviatici o altre specifiche stabilite dall'acquirente in caso di esecuzione. Se tuttavia dovessimo incorrere in una responsabilità, l'acquirente è tenuto ad esonerarci dal diritto di rivalsa.

2.3. Nel caso in cui l'acquirente venga perseguito a causa di una violazione dei diritti tutelati dalla merce da noi fornita, l'acquirente è tenuto ad informarci senza indugio e in modo continuativo di tutte le questioni relative al perseguimento. In particolare, ci devono essere fornite tutte le informazioni e i documenti necessari. Qualora ritenessimo necessario incaricare un avvocato o un consulente in materia di brevetti per la conduzione di eventuali controversie legali, l'acquirente è tenuto a rilasciare procure a tale avvocato. L'acquirente è libero di nominare un ulteriore avvocato.

3. Ambito di applicazione dell’obbligo di consegna

3.1. Le nostre offerte sono libere da obblighi e non vincolanti fino alla conclusione del contratto.

3.2. Le dimensioni, le illustrazioni, i disegni, i pesi o altri dati sulle prestazioni non sono caratteristiche garantite, a meno che non siano specificatamente designati come tali. Essi sono vincolanti per l'esecuzione di un ordine solo se da noi espressamente confermati per iscritto. I pesi lordi e le dimensioni delle scatole sono indicati al meglio delle nostre conoscenze, anche se non sono vincolanti.

4. Prezzi

4.1. I prezzi sono franco fabbrica e non includono l'imballaggio. Le spese di trasporto (a meno che non siano contenute nel prezzo in base ad un accordo specifico) saranno fatturate separatamente o addebitate dal vettore. Ai prezzi verrà aggiunta l'imposta sul valore aggiunto al tasso in vigore.

4.2. Se trascorrono più di quattro mesi dalla conclusione del contratto alla data di consegna concordata e i nostri costi o i prezzi dei nostri fornitori sono aumentati (ad esempio a causa di un aumento dei costi dei materiali e/o dei salari, di un aumento dei dazi all'importazione e delle tasse dopo la conclusione del contratto), si applicano i nostri prezzi validi alla data di consegna o di fornitura. Se l'aumento di prezzo è superiore al 5%, l'acquirente può recedere dal contratto mediante dichiarazione scritta entro una settimana dalla ricezione della notifica dell'aumento di prezzo.

5. Condizioni di pagamento

5.1. Se non diversamente concordato nella nostra conferma scritta, i pagamenti sono dovuti in Euro entro 10 giorni con il 2% di sconto o in 30 giorni senza alcuna detrazione - comprese le consegne parziali - dalla data di compilazione della fattura. Lo sconto non è concesso se alla data del pagamento è dovuto un saldo da consegne più vecchie a nostro favore.

5.2. Di norma le fatture vengono inviate per via elettronica all'indirizzo e-mail indicato al momento dell'ordine, a meno che non si desideri una fattura cartacea. In linea di massima le fatture vengono inviate per via elettronica fino a quando il destinatario non si lamenta espressamente.

5.3. Le cambiali e gli assegni scontati vengono accettati solo dopo un accordo specifico con noi e quindi solo per facilitare il pagamento. Esse non contano come pagamento fino a quando non vengono incassate. Le spese per lo sconto, le spese bancarie e le spese per le cambiali sono a carico dell'acquirente.

5.4. L'acquirente non può compensare i propri crediti a meno che tali contro pretese non siano state accertate da un tribunale, non siano incontestate o siano state da noi riconosciute.

5.5. Se l'acquirente è in mora di pagamento, siamo autorizzati ad addebitare interessi di mora di due punti percentuali al di sopra del tasso di sconto della Bundesbank tedesca a partire dalla data in questione, a meno che l'acquirente non sia in grado di dimostrare che abbiamo subito perdite inferiori. Resta riservato il perseguimento di ulteriori danni da mora.

5.6. Se l'acquirente non adempie ai propri obblighi di pagamento o non lo fa in tempo (in particolare perché un assegno da lui emesso non è coperto, se smette di effettuare pagamenti o se veniamo a conoscenza di altre circostanze che sembrano suscettibili di ridurre la solvibilità dell'acquirente), siamo autorizzati a richiedere il rimborso immediato dell'intero credito residuo, anche se abbiamo accettato assegni. In caso di tali circostanze, siamo inoltre autorizzati a effettuare consegne ancora in sospeso in base al contratto o ad altri contratti solo in cambio di un pagamento anticipato o di una garanzia.

6. Tempi di consegna, forza maggiore, dispensa dall'obbligo di prestazione

6.1. Le date o i termini di consegna non sono vincolanti, a meno che non siano stati espressamente designati come vincolanti. Un tempo di consegna misurato in giorni, settimane o mesi non inizia fino a quando tutti i dettagli dell'esecuzione non sono stati chiariti ed entrambe le parti si sono accordate su tutte le condizioni. I termini di consegna si prolungano (fatto salvo i nostri diritti di mora da parte dell'acquirente) nel momento in cui l'acquirente non adempie ai suoi obblighi (in particolare gli obblighi di pagamento ai sensi del presente contratto o di altri contratti stipulati con noi).

6.2. Se ci viene impedito di adempiere ai nostri obblighi a causa di forza maggiore imprevedibili o di altri eventi al di fuori del nostro controllo e senza colpa di terzi a noi imputabili, che ci rendono possibile la consegna in primo luogo o la rendono più difficile a condizioni economicamente sostenibili, il termine di consegna viene prorogato in misura ragionevole, a meno che la consegna o il servizio non sia diventato impossibile. Comunicheremo senza indugio all'acquirente la proroga di un termine di consegna e la sua probabile durata. Le suddette cause di forza maggiore o altri eventi includono questioni come guerre, ostilità, inevitabili difficoltà nell'approvvigionamento di materiali o energia, inevitabili ritardi nel trasporto, scioperi, serrate, provvedimenti normativi, una successiva modifica dell'ordine, il mancato arrivo di permessi ufficiali o altre autorizzazioni di terzi necessarie per l'esecuzione della consegna o di documenti o dichiarazioni dell'acquirente necessarie per l'esecuzione della consegna che sono stati richiesti da terzi o dall'acquirente in tempo utile, e la mancata consegna, le consegne errate o in ritardo da parte dei nostri fornitori. Le disposizioni di cui sopra si applicano solo a tali eventi di forza maggiore e ad altri eventi di natura suddetta, che si verificano dopo la conclusione del contratto o che ci vengono comunicati, senza nostra colpa, solo dopo la conclusione del contratto.

6.3. Se l'impedimento all'adempimento dura più di tre mesi, sia noi che l'acquirente abbiamo il diritto di recedere da quella parte del contratto ancora in sospeso a tale data. Se la consegna o la prestazione è resa impossibile dalle circostanze di cui al punto 6.2, siamo esonerati dall'obbligo di consegna. Se la quantità di merce a nostra disposizione non è sufficiente a soddisfare tutti i nostri acquirenti a causa dei casi di cui sopra, siamo autorizzati a ridurre a nostra discrezione tutti gli obblighi di consegna; inoltre, siamo esonerati dall'obbligo di consegna.

6.4. Se la spedizione o la consegna della merce su richiesta dell'acquirente viene ritardata o posticipata per altri motivi di cui è responsabile, siamo autorizzati a fissare un termine ragionevole per la ricezione o il ritiro della merce. Una volta scaduto infruttuosamente questo termine, possiamo disporre altrimenti dell'oggetto della consegna e fornire all'acquirente una data di consegna ragionevolmente prolungata.

7. Spedizione

7.1. Il rischio di distruzione accidentale è trasferito all'acquirente non appena la merce viene consegnata alla parte che esegue il trasporto. Se la spedizione viene ritardata a causa di circostanze imputabili all'acquirente, il rischio passa all'acquirente a partire dalla data della nostra comunicazione di disponibilità alla spedizione.

7.2. Su specifica richiesta dell'acquirente stipuliamo, a nostro giudizio, un'assicurazione contro i danni da trasporto a nome e per conto dell'acquirente. 7.3. Gli accordi stipulati tra noi e l'acquirente in merito ai costi di trasporto e di assicurazione della merce valgono esclusivamente come clausole di pura spesa e non influiscono sul trasferimento del rischio. Se non diversamente concordato, decidiamo a nostro giudizio il tipo di imballaggio e di spedizione. Se ci atteniamo alle istruzioni di spedizione fornite dall'acquirente, ciò avviene a rischio dell'acquirente. L'imballaggio non viene ritirato.

8. Riserva di proprietà

8.1. Al fine di garantire tutti i nostri crediti esistenti e futuri nei confronti dell'acquirente, ci riserviamo la proprietà della merce consegnata all'acquirente fino al completo pagamento di tutti i nostri crediti derivanti dal rapporto commerciale. L'acquirente custodisce gratuitamente la merce soggetta a riserva di proprietà per noi.

8.2. L'acquirente ha il diritto di rivendere la merce da noi fornita e soggetta a riserva di proprietà nel corso di regolari transazioni commerciali, di utilizzare in altro modo tale merce o di obbligarsi ad essa, purché non sia in mora di pagamento e non vi siano circostanze evidenti che minacciano i nostri crediti a causa della loro rivendita ecc. L'acquirente non è autorizzato a dare in pegno la merce soggetta a riserva di proprietà o a cederla in garanzia. In caso di rivendita, l'acquirente è obbligato nel rapporto con il suo cliente a riservarsi a sua volta la proprietà fino alla liquidazione del suo credito. Tutti i crediti nei confronti dell'acquirente derivanti dalla rivendita della merce soggetta a riserva di proprietà vengono ceduti a noi anche a partire dalla data di stipula del contratto con noi. Su nostra richiesta, l'acquirente è obbligato a cederci una dichiarazione di cessione per l'ammontare dei nostri crediti nei confronti dell'acquirente. Non è consentito cedere a terzi i crediti derivanti dalla rivendita della merce soggetta a riserva di proprietà, in particolare per l'acquisizione di crediti.

8.3. L'acquirente rimane autorizzato a riscuotere il credito a noi ceduto anche dopo la cessione. Al ricevimento del pagamento del credito dell'acquirente in questione, l'acquirente è obbligato a saldare immediatamente il nostro credito nell'importo dovuto a partire dal pagamento in entrata. La nostra facoltà di riscuotere noi stessi il credito rimane impregiudicata dall'autorizzazione alla riscossione rilasciata dall'acquirente. Non riscuoteremo tuttavia il credito, a condizione che l'acquirente rispetti i suoi obblighi di pagamento con le entrate che riceve, che non sia in mora, che non sia stata presentata una richiesta di apertura di una procedura di insolvenza nei confronti del patrimonio dell'acquirente e che non abbia sospeso i pagamenti. Qualora si verifichi una delle suddette circostanze, tuttavia, possiamo esigere che l'acquirente ci comunichi i crediti ceduti e i loro debitori, ci fornisca tutti i dati necessari per l'incasso, ci consegni i relativi documenti e informi i debitori della cessione.

8.4. Se la merce soggetta a riserva di proprietà viene lavorata dall'acquirente, si concorda che la lavorazione venga effettuata a nostro nome, per nostro conto e per noi in qualità di produttori. Noi acquisiamo direttamente la proprietà o - se la lavorazione riguarda materiali di diversi proprietari o se il valore dell'oggetto lavorato è superiore al valore della merce sottoposta a riservato dominio - la comproprietà sull'oggetto di nuova creazione in rapporto al valore della merce sottoposta a riservato dominio rispetto al valore dell'oggetto. Nel caso in cui noi non acquisiamo tale proprietà, l'acquirente ci trasferisce anche ora, a titolo precauzionale, la sua futura proprietà o comproprietà sull'oggetto di nuova creazione. Se la merce soggetta a riserva di proprietà viene combinata o mescolata in modo inscindibile con altri oggetti per diventare un oggetto uniforme e se uno degli altri oggetti è considerato l'oggetto principale, l'acquirente ci trasferisce (nella misura in cui è proprietario dell'oggetto principale) la comproprietà proporzionale all'oggetto uniforme nel rapporto indicato al punto 2.

8.5. Se il valore di tutte le garanzie a noi spettanti supera di oltre il 20% l'importo di tutti i crediti garantiti, su richiesta dell'acquirente liberiamo una parte adeguata dei diritti di garanzia. Siamo liberi di scegliere quali dei diversi diritti di garanzia liberare. Un diritto di garanzia in questo senso comprende anche la cessione a noi dei crediti derivanti dalla rivendita della merce soggetta a riserva di proprietà a terzi.

8.6. L'acquirente è tenuto a garantire un deposito sicuro e adeguato degli oggetti di nostra proprietà o comproprietà e ad assicurarli al loro valore a nuovo contro il furto, l'incendio e altri danni materiali a proprie spese. 8.7. L'acquirente è tenuto a comunicarci immediatamente gli interventi di terzi che potrebbero compromettere la nostra proprietà. Inoltre, deve fare tutto il necessario, in accordo con noi, per evitare pericoli. Nella misura in cui è consigliabile per proteggere la merce soggetta a riserva di proprietà, l'acquirente deve cederci i crediti su nostra richiesta.

8.7. Siamo autorizzati a richiedere la restituzione degli oggetti di nostra proprietà, in particolare a far valere i diritti di selezione o la cessione del credito alla controprestazione in una procedura di insolvenza, se l'adempimento dei nostri crediti da parte dell'acquirente è minacciato. Ciò vale in particolare se viene aperta una procedura di insolvenza nei confronti del patrimonio dell'acquirente o se la sua situazione patrimoniale si deteriora notevolmente. L'acquirente è tenuto a rimborsare tutti i danni e i costi da noi sostenuti a causa di una violazione degli obblighi dell'acquirente o di un'azione di contrasto di interventi di terzi.

8.8. Il perseguimento della riserva di proprietà e i nostri pignoramenti sugli oggetti delle nostre forniture non sono considerati come recesso dal contratto.

8.9. Se la riserva di proprietà nel paese di destinazione all'estero è inefficace o non ha effetto nell'ambito qui previsto, l'acquirente, su nostra richiesta, collaborerà a fornire altre garanzie, il cui effetto si avvicina il più possibile a questa riserva di proprietà.

9. Responsabilità per difetti, garanzia

9.1. La merce da noi consegnata deve essere ispezionata attentamente dall'acquirente per verificare la presenza di difetti e la qualità senza indugio dopo il suo arrivo. Esse si considerano accettate se non riceviamo un reclamo scritto entro otto giorni lavorativi dal ricevimento della merce o se il difetto non è stato riconosciuto dopo un'attenta ispezione. I reclami di difetti che non indicano con precisione la consegna e gli articoli in questione sono inefficaci. In caso di reclami ingiustificati che in seguito causano esami approfonditi, i costi delle ispezioni possono essere addebitati all'acquirente.

9.2. Gli oggetti difettosi della fornitura devono essere tenuti pronti per l'ispezione da parte nostra nello stato in cui si trovano al momento in cui il difetto è stato scoperto o ci devono essere restituiti a nostra discrezione. La merce difettosa sarà rielaborata o sostituita gratuitamente a nostra discrezione entro il periodo di garanzia stabilito dalla legge. Il prezzo di acquisto della merce restituita può invece essere remunerato all'acquirente a nostra discrezione. Se la rilavorazione o la consegna sostitutiva non riesce, l'acquirente ha il diritto di recedere dal contratto o di richiedere a sua discrezione un'adeguata riduzione del prezzo d'acquisto.

9.3. Non si assume alcuna responsabilità per la merce se la sua difettosità è dovuta al fatto che essa è stata soggetta ad un'usura prematura a causa di usura naturale, trattamento difettoso o negligente, carico eccessivo o materiali operativi inadatti.

9.4. Merci inviate a noi per la rifinitura, la rielaborazione o la trasformazione, anche se provenienti dalle nostre officine, non ci assumiamo alcuna responsabilità per il comportamento del materiale durante la tempra o la lavorazione. Se il materiale viene danneggiato durante la lavorazione, ci deve essere corrisposta una parte adeguata del compenso pattuito per il lavoro svolto.

9.5. I diritti di garanzia nei nostri confronti spettano esclusivamente all'acquirente diretto e non possono essere ceduti.

10. Responsabilità del prodotto

10.1. Nella difesa da rivendicazioni sotto l'aspetto della responsabilità del prodotto, l'acquirente ci sosterrà in ogni modo ragionevole.

10.2. L'acquirente ci informerà senza indugio di eventuali casi di danni o altre non conformità connesse ai nostri prodotti.

11. Limitazione di responsabilità

11.1. Le richieste di risarcimento danni possono essere avanzate contro di noi solo in caso di dolo, colpa grave o responsabilità prescritta dalla legge, indipendentemente dalla colpevolezza. Tali limitazioni non si applicano in caso di violazione dei doveri cardinali in linea con la natura del contratto, se la limitazione di responsabilità minaccia il raggiungimento dello scopo del contratto o se la distribuzione del rischio nel contratto sarebbe gravemente ostacolata dall'esonero di responsabilità in caso di violazione dei doveri accessori. Esse non si applicano inoltre se l'acquirente avanza richieste di risarcimento danni sulla base di un inadempimento dovuto alla mancanza di una caratteristica assicurata. In caso di decessi, lesioni fisiche o danni alla salute, la nostra responsabilità è disciplinata dalle disposizioni di legge.

11.2. Queste limitazioni di responsabilità valgono anche per la responsabilità personale del nostro personale, dei lavoratori, dei dipendenti, dei rappresentanti e degli ausiliari.

12. Condizioni contraddittorie d’acquisto

Le condizioni di acquisto dell'acquirente non sono per noi vincolanti, indipendentemente dal fatto che esse corrispondano a queste condizioni o siano in contraddizione con esse, anche se l'ordine si basa su queste condizioni e noi non ne contraddiciamo specificamente il contenuto.

13. Natura vincolante del contratto

I contratti tra noi e l'acquirente rimangono vincolanti (anche alla data di stipulazione del contratto o se singoli elementi delle loro disposizioni diventano inattuabili o non più validi in un secondo momento), nella misura in cui la lavorabilità delle restanti disposizioni/componenti del contratto non ne sia ostacolata.

14. Restrizioni per l’esportazione, trattamento doganale

14.1. Se la merce consegnata è soggetta a controlli tedeschi, europei e/o statunitensi, l'acquirente è tenuto a rispettare le norme di esportazione pertinenti se i prodotti vengono esportati.

14.2. Se le consegne vengono effettuate senza pagamento di dazi doganali su richiesta dell'acquirente, quest'ultimo è responsabile nei nostri confronti per eventuali rivendicazioni successive da parte dell'amministrazione doganale.

15. Luogo di adempimento e foro competente, diritto applicabile

15.1. Il luogo dell’adempimento è Hilden.

15.2. L'unico foro competente per tutte le controversie giuridiche derivanti direttamente o indirettamente dal rapporto contrattuale è Hilden. Siamo tuttavia autorizzati a perseguire l'acquirente anche nel suo foro competente generale.

15.3. Nella misura in cui l'acquirente è un commerciante, il diritto tedesco prevarrà sui rapporti giuridici tra noi e l'acquirente, compreso il diritto commerciale delle Nazioni Unite.

Scarica condizioni generali di vendita originale in pdf qui